I nostri Iron Men: ecco chi rende la nostra azienda più solida ogni giorno

I nostri Iron Men: ecco chi rende la nostra azienda più solida ogni giorno.
Presentiamo con orgoglio Massimo Sidoli, responsabile di stabilimento

Massimo Sidoli Iron Man Oiki

Massimo lavora in Oiki da molto prima del 2000 e crede che nella collaborazione e nella reciproca conoscenza si trovi il segreto dei più gratificanti successi.

 

Massimo si assicura che il materiale Oiki sia all’altezza degli standard qualitativi richiesti, e si occupa dell’organizzazione interna della produzione. I vasti ambienti aziendali non hanno per lui nessun segreto: la giungla di acciaio è il suo habitat naturale.

 

“Con la pandemia mi sono ritrovato a superare momenti difficili, come tutti, e solo con tutti sono riuscito a affrontare la situazione passo dopo passo”.

 

Massimo è inoltre un ciclista appassionato, ma solo bici da corsa, niente mountain bike… “Amo la bicicletta e la consiglio: è utilissima per scaricarsi prima del lavoro!”

 

Se siete alla ricerca dei suggerimenti per diventare un vero Iron Man… Qui ne abbiamo uno!
Conoscere a fondo le persone e l’ambiente in cui lavora lo rende una persona assolutamente versatile e di aiuto costante a tutto il team. “Conoscere le persone - continua Massimo - è sintomo di responsabilità. Diventa una risorsa perché spinge ad essere più collaborativo: non sempre sai interpretare le difficoltà del lavoro degli altri, quando le capisci invece puoi prevenirle”.

 

La saggezza dunque è un’altra caratteristica saliente dei nostri Iron Men, che si espongono in prima persona perché “La bici è solo salita, la pianura non fa per me”.

 

La generosità che Massimo porta in Oiki lo caratterizza anche nella vita personale, l’impegno lo distingue e siamo orgogliosi di averlo, anche, nella “nostra” famiglia Oiki. “Siamo parte di una causa comune, ed è bello poter realizzare con l’aiuto di tutti anche ordini complicati, adattati alle necessità del singolo cliente. Sappiamo che è questa, la nostra forza”.

ENTRA INCONTATTOCON oiki







    one tone espress oiki

    Servizio One Ton Express: il cliente sempre al centro

    Servizio One Ton Express: il cliente sempre al centro

    one tone espres oiki

    La logistica: quella speciale branca di ogni organizzazione che assicura consegna e ricezione del prodotto nel migliore dei modi. Per noi di Oiki logistica significa affidabilità, sicurezza e velocità.

     

    Con questi valori cardine in mente abbiamo creato il servizio One Ton Express: un'offerta appositamente strutturata per velocizzare la consegna dei prodotti commodity in acciaio inox, evitando così frequenti allungamenti dei tempi di approntamento.

     

    Tutti i “consumatori abituali” di acciaio (in modo particolare terzisti, tagliatori laser, piegatori di lamiera e distributori di zona) possono trovare un grande supporto, ed un definitivo valore aggiunto anche per l’efficienza stessa della loro azienda, nel ricevere formati standard pronti per l’utilizzo. Questa modalità risulta utile sia nel caso si trovino sprovvisti di materiale per finalizzare una commessa, sia per soddisfare ulteriori richieste aggiuntive dell’ultimo minuto da parte dei loro clienti.

     

    Ecco come aggiungiamo un altro tassello importante alla nostra proposta di valore: per noi, il cliente è sempre al centro.

     

    One Ton Express è pensato per la delivery di pacchi di lamiere da 1000 Kg nei principali tipi di acciaio inox, con diverse finiture superficiali, in formati standard e pronti da spedire: i materiali ordinati sono disponibili per il ritiro entro le 4 ore dall’ordine.

     

    Di seguito elenchiamo le specifiche tecniche del servizio One Ton Express:

     

    Bancali da 1000 Kg pronti per la consegna

    Formati commerciali da 1000x2000 mm a 1500x3000 mm

    TP 304/304L - 1.4307

    Finiture 2B, F1, SB e Satinato

    Pacchi con o senza carta interposta

    Unica colata

    Origine CEE ed Extra CEE

    Certificazioni complete

     

    Infine aggiungiamo che su richiesta, grazie ad accordi logistici con corrieri nazionali, possiamo consegnare in tempi davvero da record.

     

    Mettici alla prova: chiedi un preventivo!

    ENTRA INCONTATTOCON oiki







      Andamento mercato lamiere inox OIKI

      Lamiera Inox: cosa sta succedendo sul mercato internazionale

      Lamiera Inox: cosa sta succedendo sul mercato internazionale

      Andamento mercato lamiere inox OIKI

      Harry Brearley, nel 1912, non sapeva di essere sul punto di creare uno dei metalli alla base dell’industria moderna. Non sapeva che da un suo fortuito esperimento sarebbe nata una lega il cui prezzo sul mercato è oggi in grado di influenzare parte dell’equilibrio economico globale.

       

      Fu Brearley infatti a scoprire che l’acciaio diventava molto più resistente quando trattato con il cromo. Inossidabile, ma grazie all’ossidazione: è infatti l’ossigeno che, reagendo con il cromo, crea una pellicola invisibile che avvolge l’acciaio e lo rende inattaccabile da ulteriori agenti chimici.

       

      Oggi, nella complessa situazione economica che viviamo nello scenario della pandemia, l’andamento dei prezzi della lamiera inox ha subito una repentina impennata. Dalla fine del 2020 assistiamo infatti alla tendenza ad una crescita aggressiva nei prezzi di mercato: a conti fatti, l’aumento totalizzato dalla fine dello scorso autunno ad oggi è di circa 800 Euro/Tonnellata.

       

      Il prezzo della lamiera inox raggiunge valori inaspettati soprattutto se rapportati al clima economico e al livello di domanda reale. Il settore delle materie prime e dei semilavorati non è però nuovo a fenomeni di questo tipo: storicamente, presenta cicli speculativi che si creano col verificarsi di determinate circostanze e che fanno esplodere i prezzi delle commodity portandoli a cifre record.

       

      Un esempio? Il fenomeno del biennio 2006–2007, quando il prezzo raggiunse i 4100 Euro/Tonnellata per la lamiera a freddo 304 2B in distribuzione. Una escursione tremenda, da attribuire in quel caso in maniera preponderante alla volatilità del Nickel che toccò punte di 50.000 $ al LME.

       

      Oggi, seppur nel contesto di un trend ascendente che potrebbe durare fino all’estate, le cifre restano ancora molto distanti da quel picco: il valore odierno del Nickel oscilla infatti tra 18.500 – 20.000 $ al LME.

       

      Fare previsioni circa la domanda reale e l’andamento del Nickel? Complesso: molte variabili e influenze (finanziarie e non) sono in grado di condizionare l’andamento della Borsa Metalli.

       

      Senza acciaio inox, la rivoluzione industriale non sarebbe stata possibile: oggi come allora sa ricavarsi un ruolo anche nell’andamento economico globale. Deve il suo nome al latino tardo aciarĭum, che si riferiva al metallo usato per la punta delle armi, derivante a sua volta dal termine acĭes “filo tagliente, punta”. Un metallo per così dire incisivo, lungo tutto il corso della sua storia.

      ENTRA INCONTATTOCON oiki







        Buone Feste da Oiki

        Buone Feste da Oiki

        Comunichiamo che i nostri uffici resteranno chiusi dal
        24/12/2019 al 06/01/2020

         

        Our office will be closed from
        24/12/2019 to 06/01/2020

         

        Lo staff Oiki augura a tutti voi.. Buone Feste!

        ENTRA INCONTATTOCON oiki







          Team Building Oiki 2019

          Team Building Oiki 2019: Lavori in corsa

          E se vi capitasse di ritrovarvi catapultati indietro nel tempo? Magari all’epoca dei giochi di gruppo in cortile, quando bastava usare la fantasia per far arrivare troppo presto il momento di tornare a casa?  Ecco quello che è successo a noi in un venerdì qualunque di inizio estate: la serata del nostro TEAM BUILDING che, come da tradizione, resta fino all’ultimo avvolta nel massimo mistero per tutti i partecipanti.

           

          Raggiungiamo la location cercando di spezzare la tensione con qualche battuta. Non sapere cosa ci aspetta è sempre un mix di emozioni contrastanti: c’è chi ha paura e chi non vede l’ora di mettersi all’opera, chi si preoccupa di fare brutta figura e chi crede di aver già indovinato il tema della sfida.

           

          In un attimo ci ritroviamo davanti ai pezzi di un go-kart a pedali tutto da assemblare. Quando ci spiegano che la prova consisterà nel costruirlo, decorarlo e metterlo in pista i visi soddisfatti degli uomini si mescolano alle espressioni dubbiose delle quote rosa del gruppo. Ogni squadra ha a disposizione, oltre a vari attrezzi, un piccolo budget di preziosi tappi di bottiglia per acquistare, da un severissimo supervisore, il materiale per la personalizzazione delle scocche.

           

          Dopo un breve momento di pianificazione tutti i gruppi si mettono al lavoro. Il tempo è poco e sembra volare immersi come siamo tra cacciaviti, cartoni e nastri colorati. I ruoli si mescolano e tutti si danno un gran da fare. Mentre si progetta la mossa successiva si continua ad avvitare, a ritagliare e … a ridere: perché vederci a vicenda così fuori dal solito contesto è, a tratti, davvero esilarante.

           

          Ma mai buffo come le nostre fantasiose auto da corsa a pedali quando si allineano nel piazzale per affrontare il circuito!

           

          Curiosi di sapere come è andata? Ognuno ha cercato di dare il massimo nella sua parte di percorso per convincere i giudici che la propria auto non fosse solo la più bella, ma anche la più veloce e aereodinamica.

           

          E chi avrebbe mai immaginato che quella collega così timida fosse così veloce in pista? O che quella macchina progettata con tanta cura si sarebbe scoperchiata alla prima curva?

           

          Alla fine ci sono stati premi per la macchina a pedali più fantasiosa e per il team più veloce in pista: ma il gruppo vincente ha battuto gli altri combinando creatività, rapidità e un’ottima gestione delle risorse a disposizione.

           

          Proprio come accade in azienda ogni giorno dove si affrontano inconvenienti e problematiche che possono essere trasformati in un successo da un team comunicativo e motivato.

           

          La vittoria di tutti è stata la consapevolezza, nuova per noi, che uscendo dagli schemi e rimescolando i ruoli si possano perseguire e raggiungere anche gli obiettivi più ambiziosi.

           

           

          “PERDE DAVVERO SOLO CHI RESTA SEDUTO A GUARDARE”  –  Sheila Pistorius

          ENTRA INCONTATTOCON oiki







            OIKI SUMMER CLOSING

            OIKI SUMMER CLOSING

            Comunichiamo che i nostri uffici resteranno chiusi dall’ 08/08/2019 al 25/08/2019.

             

            Our office will be closed from 08/08/2019 to 25/08/2019.

             

            Lo staff Oiki augura a tutti voi.. Buone Vacanze!

            ENTRA INCONTATTOCON oiki







              Revamping Linea Taglio Coil 2000 15mm

              Revamping linea di taglio coil H 2000 X 15mm

              Abbiamo rinnovato la spianatrice dei coils laminati a caldo.

               

              Il primo obiettivo era aumentare la capacità di snervamento dei materiali  per ottenere una migliore planarità e soprattutto far sì che le lamiere, una volta sottoposte alle lavorazioni dell’utilizzatore, non dessero problemi di liberazione di tensioni, con effetti negativi sia sul pezzo lavorato che sulla testa tagliante del laser o del plasma.

               

              Il secondo obiettivo che ci siamo posti era incrementare sia la capacità produttiva che la resa della macchina in termini di tempistiche di lavorazione, oltre ad ampliare la gamma di spessori spianabili e lunghezze ottenibili, implementando la macchina di componenti che consentissero di raggiungere il risultato prefissato.

               

              ASPETTI TECNICI

               

              La spianatrice è ora dotata di:

               

              • una stella di carico coils rotante ( 120 tons di portata )
              • una spianatrice a 6 rulli con imboccatore automatico a 2 rulli
              • una cesoia volante idraulica per spessori fino a 15 mm
              • un doppio impilatore che consente il taglio automatico di lamiere fino a 14500 mm ( tanks manufacturers )

               

              Abbiamo migliorato la larghezza minima dei coils lavorabili: da 800 mm a 600 mm.

               

              Il completo  rinnovamento è stato effettuato in diverse fasi, per ridurre al minimo l’impatto sulla gestione produttiva, il tutto per fornire prestazioni sempre più performanti in termini di sicurezza, qualità e servizio reso alla nostra clientela.

               

              Siamo assolutamente soddisfatti del risultato conseguito e cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno profuso impegno e professionalità per rendere OIKI un centro di servizio per gli acciai inossidabili ulteriormente al passo con le esigenze di un mercato sempre più competitivo.

               

               

              Condividete un Vostro parere!

              ENTRA INCONTATTOCON oiki







                OIKI EASTER CLOSING

                OIKI EASTER CLOSING

                Comunichiamo che i nostri uffici resteranno chiusi dal 20/04/2019 al 22/04/2019.

                 

                Our office will be closed from 20/04/2019 to 22/04/2019.

                 

                Lo staff Oiki augura a tutti voi.. Buona Pasqua!

                ENTRA INCONTATTOCON oiki







                  Impresa Sociale Ricerca Gastroenterologia Oiki

                  Fare impresa in campo sociale II.


                  “OIKI a sostegno della ricerca in campo gastroenterologico”.

                  Per noi è sempre gratificante sostenere progetti indirizzati al bene comune e alla società in generale quindi quando capita l’occasione non ci tiriamo indietro. L’abbiamo fatto in passato, lo stiamo facendo e continueremo a farlo in futuro.

                   

                  Queste le parole di Emidio Bettuzzi, Presidente onorario di Oiki Acciai Inossidabili S.p.A. in occasione della cerimonia di donazione della borsa di studio in ambito gastroenterologico, il giorno 13 Febbraio presso il ParmaUniverCity Info-Point .

                   

                  Alla cerimonia erano presenti il Rettore Paolo Andrei, il docente di Gastroenterologia dell’Ateneo e Direttore della U.O.C. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma dott. Gian Luigi de’ Angelis, il Direttore Generale dell’AO di Parma Massimo Fabi e Giulio Orsini – Presidente dell’Associazione S.n.u.p.i. – Sostegno Nuove Patologie Intestinali.

                   

                  La Borsa di dottorato, assegnata alla Dott.ssa Federica Gaiani, specialista in Gastroenterologia, è stata finanziata dalle società Oiki Acciai Inossidabili S.p.A. e Acmi S.p.A. attraverso l’Associazione S.n.u.p.i.

                   

                  La ricerca sarà indirizzata alla prevenzione delle degenerazioni neoplastiche delle malattie infiammatorie croniche.

                   

                  Il contributo di Oiki ed Acmi è fondamentale per questo progetto di clinica avanzata, che si esprime in un aiuto concreto all’Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’AO di Parma, punto di riferimento nazionale per questo genere di patologie, la quale potrà disporre di attrezzature e tecnologie endoscopiche di assoluta avanguardia diagnostica e clinica.

                   

                  La raccolta privata di fondi diventa strumento rilevante a sostegno della ricerca in campo medico, tecnologico, ambientale e nei processi di innovazione in ogni ambito.

                   

                  Crediamo nell’importanza dell’informazione per sensibilizzare e stimolare la società sull’importanza delle attività a supporto di realtà senza le quali la parola ‘progresso’ non avrebbe significato.

                   

                   

                  Vi invitiamo a condividere il Vs parere nonché le Vs esperienze.

                  ENTRA INCONTATTOCON oiki







                    Meeting Agenti Italia 2018 Oiki

                    Meeting Agenti Italia Dicembre 2018

                    Il 6 Dicembre si è svolto il meeting di fine anno con la partecipazione di tutta la forza vendita della OIKI ACCIAI INOSSIDABILI S.P.A.

                     

                    A differenza delle edizioni precedenti l’incontro è avvenuto nel luogo storico dell’Abbazia medievale di Valserena, meglio conosciuta come la Certosa di Parma, ora sede del Centro studi e archivio della comunicazione dell’Università di Parma.

                     

                    È stato un momento d’incontro tradizionale in cui abbiamo ripercorso le fasi commerciali che hanno caratterizzato l’anno 2018 ed ufficializzato gli obiettivi del 2019.

                     

                    Quest’anno abbiamo voluto assegnare un nuovo messaggio alla nostra riunione:   ci sembrava doveroso poter esprimere i nostri concetti di business, questa volta associati ad un momento culturale ben più alto, dove tutti i partecipanti potessero incontrarsi e confrontarsi al di là dei soliti argomenti di mercato, nickel e concorrenza.

                     

                    Il binomio Business – Cultura ha  trovato la massima espressione nella visita collettiva alla mostra fotografica in corso intitolata “1968 UN ANNO”. Un racconto documentale, fotografico e attraverso oggetti di anno chiave della storia del Novecento, reso possibile da un’indagine all’interno dell’archivio dello CSAC, il cui primo nucleo nasce proprio nel 1968 e che oggi, a cinquant’anni di distanza, vanta una raccolta di oltre 12 milioni di materiali originali nell’ambito della comunicazione visiva e della ricerca artistica e progettuale italiana a partire dai primi decenni del XX secolo.

                     

                    Crediamo fortemente in momenti di convivialità come opportunità di informazione e conoscenza, la  base delle relazioni umane che sono motore di ogni espressione di business.

                     

                    Fateci sapere cosa ne pensate!

                    ENTRA INCONTATTOCON oiki